Skip to content

Uomini e computer

27 gennaio 2011

Da qualche parte (ma è una cosa che frequentemente si dice) ho letto:

“l’uomo non è mica un computer e non ha tutte le sfumature di un essere umano, tutte le particolarità e tutti i comportamenti – a volti bizzarri – di un uomo”

Ma ne siamo sicuri?

Voglio dire, certo che l’essere umano non è un computer, ci mancherebbe, ma

1)      Il computer è programmato dal cervello umano “copiando” gli stessi percorsi logici

2)      Se lo guardassimo meglio e ci guardassimo meglio mentre lo usiamo, capiremmo che anche una macchina può insegnarci qualche cosa o quanto meno ricordarci cose fondamentali per la crescita e rapporti umani.

Un computer:

1)      Soffre per sbalzi di corrente … come una persona può soffrire per sbalzi di umore o sbalzi “di tensione” dovuti a difficoltà della vita

2)      Soffre di conflittualità tra i programmi … come una persona può soffrire di conflittualità tra quello che è giusto fare e quello che fa, tra etica e pratica, traVangelo e vita di tutti i giorni

3)      Soffre per la polvere che può bruciare la ventola portando alla stessa fine l’alimentatore … come una persona può “bruciarsi” per la stessa polvere della fatica, della rassegnazione, del “così fan tutti”

4)      Soffre di “crash del disco fisso” per motivi imperscrutabili  … come una persona può soffrire della stessa cosa per motivi sia imperscrutabili che indotti da comportamenti cattivi

5)      Soffre di “down” e si blocca se si tenta di lanciare più applicazioni insieme … come una persona

6)      Chiede che i comandi siano chiari e precisi … come una persona

7)      Impone che non sia dato nulla per scontato … come una persona dovrebbe fare con il prossimo

8)      Impone cura e manutenzione (polvere e software) … come una persona richiede la stessa cura … anche per ciò che ha imparato un sacco di tempo fa

9)      Chiede aggiornamenti …. Eh eh eh … dovremmo tenerlo presente più spesso che ognuno di noi è sotto continuo aggiornamento … evangelico

10)   E, una volta all’anno, chiede di essere resettato con successiva ri-installazione di tutto …. Caspita, ma questa è la “confessione” particolare di Natale e Pasqua

11)   Chiede non troppa superficialità nell’usarlo … e già, come una persona dovrebbe sempre considerare guardando l’altro dove la parola “usare” viene cambiata in “rapportarsi”

12)   Impone la coscienza che se si rompe, la sostituzione o riparazione costa parecchio … e perché non lo pensiamo per le persone quando ci viene voglia di “sistemarle come si meritano”? Le persone costano molto di più di un computer. Le rotture, poi, causano perdite di files (sfiducia umana)

13)   Deve avere un buon antivirus se si naviga in rete … Come noi, d’altra parte, che navighiamo nella vita in cui troviamo ogni tipo di virus/tentazione

14)   Deve essere protetto da spam, spyre che sono i mezzi/porte che gli hacker usano per impossessarsi di cose delicate per poi distruggerle o farne cattivo uso … Idem per le persone, per noi, che possiamo incontrare hacker  furbi e competenti della mente umana. La protezione è: rispetto, fermezza, misericordia, intelligenza

15)   …. (che altro?)

Quindi, è poi così vero che l’uomo non è un computer o da un computer non impara nulla?

Annunci
6 commenti leave one →
  1. ROMEO permalink
    27 gennaio 2011 13:07

    Ciao Anna,
    meraviglioso quello che hai scritto sopra, io ed il mio collega di ufficio Eugenio siamo proprio davanti ai nostri computer e concordiamo nel constatare ed ammirare la tua abilità di correlare le similitudini tra “uomo” e macchina. Capacità che denota un tuo grande senso di osservazione tra l’esterno e l’interno di ogni cosa, cioè la capacità trascendentale derivante anche dal discernimento, una qualità quest’ultima che si affina con una presa di coscienza di cio che è la realtà. Andare oltre di solito è sinonimo di “fuori di testa” e allora, a volte, l’umano è spinto a cercare delle conferme ma, chiunque intraprende il cammino del risveglio coscienzioso, deve tenere sempre presente, come tu ben sai, che ognuno si eleverà da solitario.
    Ti abbiamo seguito nei vari articoli (non sei sola e chissa quanti “per caso” avranno apprezzato i tuoi scritti) scritti nel nuovo Anno e ti assicuro che spesso sono motivo di riflessione fra di noi.
    Ti ringraziamo e ringraziamo la Grazia per tutte queste opportunità che ci vengono donate per poter ampliare la nostra conoscenza.
    ROMEO ED EUGENIO

    • 27 gennaio 2011 13:50

      O mio Dio! Che dire ragazzi, mi avete commosso, davvero mi avete commosso.
      Non me l’aspettavo! Onestamente era pressante questa mattina il desiderio di fare quelle considerazioni …, ma non ne avevo molta voglia fino a quando ho ceduto (anche per togliermi da torno quel pensiero fisso).

      Chissà, forse ha ragione Tanino con la sua convinzione del “Regista invisibile”.
      Grazie a voi … mi avete fatto un regalo enorme che forse neppure merito.

  2. 27 gennaio 2011 18:55

    se gli stacchi la spina smette di funzionare

  3. 31 gennaio 2011 22:54

    Arriva il momento che, nonostante tutti i tentativi di rimetterlo in funzione, proprio non ce la fa più… Anche questo è, purtroppo, qualcosa che abbiamo in comune…

    • 1 febbraio 2011 00:18

      Wolfgost, grazie di essere passato di qui …
      Hai ragione, succede anche questo sia a livello spirituale che – purtroppo – a quello fisico … Ma anche qui c’è una sorpresa.
      I files … i files del computer che si è rotto che – nel caso umano – è il ricordo, quel ricordare che rende possibile continuare.
      E’ la parte più triste, ma è la parte che un computer in qualche modo insegna qualcosa all’uomo: spesso lancia un backup.
      Tradotto a livello umano significa non dare per scontato nulla e nessuno e non lasciamo incompiuto o incompleto nulla di una giornata, backuppiamo spesso e mettiamo al sicuro tutto perchè
      ognuno è straordinariamente prezioso ed irripetibile.

      Grazie di cuore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: