Skip to content

Teoria ed opere

15 dicembre 2010

In quello stesso momento Gesù guarì molti da malattie, da infermità, da spiriti cattivi e donò la vista a molti ciechi. Poi diede loro questa risposta: «Andate e riferite a Giovanni ciò che avete visto e udito: i ciechi riacquistano la vista, gli zoppi camminano, i lebbrosi sono purificati, i sordi odono, i morti risuscitano, ai poveri è annunciata la buona notizia. E beato è colui che non trova in me motivo di scandalo!».

Lc 7,19-23 (mercoledì della III settimana d’Avvento)

Non saremo giudicati su ciò che noi pensiamo per quanto sublime e santo, ma sulle opere che compieremo che sono l’incarnazione delle parole che fioriscono nel pensiero e nella meditazione.

Se il Verbo si è incarnato, così deve essere anche per noi …

Opere della Sapienza, che è Misericordia, che è Carità, che è amore dimostrato.



Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: