Skip to content

Dividere per moltiplicare

21 ottobre 2010

Lc 12,49-53

“Pensate che io sia venuto a portare pace sulla terra? No, io vi dico, ma divisione”

Mi ha sempre lasciato perplessa questa frase di Gesù così per come è interpretata.

Gesù – di certo – è venuto a portare la pace nel cuore di ogni uomo, ma non sulla terra.

Non significa che è Lui che divide, ma credo significhi che è il male che si divide, si oppone a Lui e a quanti seguono Gesù.

Non è il credente che divide, al contrario è quello che tenta sempre di tenere unito, ma senza compromessi ed in modo schietto identificando –  in piena umiltà – dove (probabilmente) sta il male di una qualche azione o di un qualche atteggiamento (anche e soprattutto proprio).

Gesù, inoltre, divide il bene dal male, questo sì. Gesù rende evidente il male, lo toglie al nascondimento perchè è questa la funzione della Luce no? Questo togliere dal nascondimento, però, va a “mettere i bastoni tra le ruote” al progetto del contrario di Dio e dell’uomo stesso.

Questa frase, troppo spesso, viene interpretata come un “giudicare” il prossimo, mentre è semplicemente un vedere i pericoli del male ed agire con il bene sullo stesso campo … ed è ovvio che poi scattano le divisioni (dolorose),  ma queste “divisioni” – a dispetto delle intenzioni del male – porta chi crede (Gesù stesso) a pregare incessantemente, ad amare di più i divisi, a dare la propria vita anche per quelli.

allora quella  iniziale divisione, alla fine e per Grazia d’amore e misericordia, diventa strumento di moltiplicazione … come il Pane Eucaristico come Gesù sulla Croce … “Uno per tutti”, ma anche e poi”tutti per UNO”.

Divisione e moltiplicazione.

Annunci
7 commenti leave one →
  1. 21 ottobre 2010 22:21

    Il quadro mi ha ricordato un po’ un dipinto che aveva fatto mio papà. Per i cerchi.

    Credo che la divisione sia portata da chi segue Gesù e chi è contro Gesù. Che si creeranno due forze. Che chi è contro Gesù non potrà essere per, e quindi da ciò nasce la divisione. La divisione tra ciò che diventa giorno (luce) e ciò che continua a rimanere notte (tenebra).

  2. 21 ottobre 2010 23:43

    Riccardo,
    l’immagine l’ho trovata per caso su Google immagini e – alla vista – rispecchiava ciò che intendevo dire.
    Se guardi bene c’è un “fuoco/luce” centrale che colora fasci di luce che dal fuoco partono.
    Ci sono i colori più luminosi e quelli più scuri, ma tutto parte dalla luce piena.
    Questo è quello che si vede nell’immediato, ma – memore degli studi artistici fatti con mio figlio – ho provato a valutare le forse centrifughe (che sono evidenti) come forze centripete … ovvero ho spostato lo sguardo dal centro ottico all’esterno.
    Quello che ne è venuto fuori è che:
    1) esiste un prima che porta alla divisione dei colori (tipo rifrazione), ma …
    2) esiste anche un “dopo” che porta a vedere come queste divisioni si riconducono ad un unico centro
    Quindi …
    quello che inevitabilmente succede nella divisione perchè ci si incontra con l’opposizione, poi – può capitare che diventi una moltiplicazione, una diversità che però ritrova la sua strada verso la luce.

    Perchè togliere la possibilità a coloro che si sono divisi, opposti e – magari – oppresso il bene, di ritrovare la strada?

    C’è divisione, ci sarà sicuramente (e se tutto andasse bene dovremmo preoccuparci), ma che nessuno pensi che i divisi sono definitivi …

    Questo è la cosa che più ci pare impossibile ed è soprattutto su questo che il “nulla è impossibile a Dio” trova la Sua miglior realizzazione … è non è poesia, questa mia “trovata”, ma è “provata” nella vita di tanti

    In altre parole è vero che il cristiano autentico porta divisione perchè ha una logica per nulla “conveniente”, ma è altrettanto vero che è colui che non accetta questa divisione e – pur ribadendo e tenendosi fermi – ha sempre un posizione di “preghiera particolare” per chi si divide.
    Non ritratta nulla, ma attende che il “diviso” capisca e spera che la misericordia di Dio tocchi il suo cuore.

    Tutto qui.

  3. 21 ottobre 2010 23:44

    Ah … e grazie Riccardo.

  4. 24 ottobre 2010 10:09

    Grazie, Anna!
    Forte e bello il tuo commento!
    Tanino

  5. ROMEO permalink
    25 ottobre 2010 15:33

    Tutta la creazione è una divisione, non dobbiamo stupirci se siamo divisi anche nella nostra interiorità, tutto ciò che si manifesta dentro di manifesta anche fuori e viceversa (forza centripeta e forza centrifuga); Gesù ci invita a conoscere la Fine per Conoscere il Principio. Quando conosceremo la fine della Divisione scopriremo la Moltiplicazione. Gesù come Uomo ha conosciuto le cause della Divisione ed ha tracciato una Strada per entrare nella infinita moltiplicazione nel Generato Amore. Chi mi ama mi segua …
    Ciao e grazie a tutti.
    ROMEO.

  6. 26 ottobre 2010 00:41

    Grazie a te, Romeo … davvero grazie, ma a questo punto entra in gioco anche un’altra operazione strana di Dio la sottrazione per l’addizione.

    Se vado avanti così ne verrà fuori un’espressione … se poi ci mettiamo le incognite ed i numeri negativi allora arriveremo all’algebra.

    Ho scoperto che abbiamo un Dio matematico … un po’ strano, ma “quadra” sempre i Suoi conti.

    • ROMEO permalink
      26 ottobre 2010 12:05

      Io credo che tu abbia ragione, cara Anna, è assolutamente matematico che siamo nel dualismo del bene e del male e quindi più uno si sforza di passare per la porta stretta e più addiziona mentre al contrario meno uno si da fare e più sottrae energie al raggiungimento del proprio compito; ma come dice Gesù “ciò che è impossibile a Voi è possibile a me” quindi affidiamoci alla Grazia ed all’Amore e buon compito a tutti|
      Ciao.
      Romeo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: