Skip to content

Palle, biciclette, rondini madri e lucciole.

6 luglio 2010

Sono stata un po’ silenzio in questi giorni, ma credo che nessuno se ne sia accorto più di tanto considerando che le vacanze imperversano.

Il mio silenzio era anche dovuto alle letture di domenica scorsa in cui erano  presenti delle parole di San Paolo e di Gesù che mi hanno lasciato un po’ perplessa perché parevano non poco contrastanti con la vita stessa di Gesù e tutti gli apostoli.

Ma ora le ho chiarite o almeno mi pare.

In questa ricerca mi sono resa conto che la Parola di Dio è come una palla che essendo rotonda ci si presenta APPARENTEMENTE dalla stessa parte, ma ogni volta – a pensarci bene – questa “parte” è sempre diversa.

Quand’anche colorassimo questa palla nel modo più particolare possibile ci renderemmo conto che ogni volta che la riceviamo (e Chi ce la lancia è sempre il Signore) ci si presenta in modo diverso.

La palla, poi, è fatta per stare in movimento: questo è il suo scopo.

Chi la tiene in movimento siamo proprio noi che la riceviamo ed in qualche modo la diffondiamo.

La stessa cosa vale per la Fede che essendo sempre in movimento la paragonerei ad una bicicletta.

Come funziona una bicicletta tutti lo sappiamo, ma pochi si rendono conto che è un “mezzo” che funziona, rimane in equilibrio e si muove solo se c’è qualcuno che pedala.

Ecco la Fede richiede una costante pedalata per non essere snaturata e per non cadere rovinosamente.

 Lucciole

Giocando con la palla della Parola di Dio e pedalando sulla bicicletta della Fede le giornate corrono e  si attraversano anche momenti bui, troppo bui per noi stessi o per il prossimo.

Ancora una volta il movimento è una caratteristica di una creatura piccolissima e bellissima: la lucciola.

La lucciola si illumina se si muove e la lucciola è quella stella del cielo che pare posarsi sulla terra, si rende visibile nelle notti senza stelle ed ha una luce intensa che provoca in tutti un moto di gioia in qualsiasi condizione ci si sente. Affascina e rallegra tutti.

Direi allora che la lucciola è l’immagine della Speranza in movimento che arriva ovunque anche senza saperlo.

 Rondini madri

Ma c’è un altro movimento molto intenso che spesso sfugge ai nostri occhi: è quello delle rondini madri che iniziano in questa stagione a costruire il nido per i propri piccoli.

Infiniti viaggi portando nel becco un solo ramoscello per volta, costantemente, tenacemente, in qualsiasi condizione di tempo.

E’ il movimento della Carità che continua a portare tenacemente e costantemente un piccolo ramoscello per volta, un piccolo gesto per costruire il nido nel cuore altrui affinché questo cuore possa essere abitato dal Signore.

Il nido della Carità di Dio che trovando casa in noi, fa sentire noi stessi “a casa”.

Questa è la nostra missione: fare nidi per il Signore nel cuore altrui.

 Essere cristiani è decisamente una vita in movimento, come Gesù stesso ha vissuto.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: