Skip to content

Saltando giù dal Tabor

1 marzo 2010

Eh sì, una mattina sul Tabor e poi … giù di corsa in mezzo alle difficoltà di tutti i giorni, alle ansie di tutti i giorni.

Questa mattina, al momento del Vangelo mi sono accorta  di cose che – fino a ieri – proprio non avevo letto (questo a dimostrazione che il Vangelo proclamato ha sempre un qualche cosa che sfugge alla lettura)

La prima sono state queste parole:

“Gesù prese con sé Pietro, Giovanni e Giacomo e salì sul monte a pregare”

Insieme a:

“Pietro e i suoi compagni erano oppressi dal sonno; ma, quando si svegliarono, videro la sua gloria”

Che subito mi hanno rimandato ad un altro momento in cui Gesù ha preso con sé gli apostoli per andare a pregare … nel Getsemani.

Anche lì si sono addormentati, ma è stato un sonno che è durato fino al mattino di Pasqua dove vedranno lo stesso Gesù trasfigurato.

Poi, c’è stata anche la frase:

Mentre pregava, il suo volto cambiò d’aspetto e la sua veste divenne candida e sfolgorante

Anche nel Getsemani il “suo volto cambio d’aspetto”, ma perché sudava sangue eppure … eppure era un trasfigurarsi nell’amore anche quello.

Poi, fermandomi sul pregare mi sono accorta che nessuno di noi non prega per conto suo, da solo … noi preghiamo perché siamo stati “presi” dal Signore … in qualche modo noi preghiamo IN – CON – PER LUI … che è la formula conclusiva di ogni preghiera Eucaristica … che è pane.

Certo poi, non mi sarei mai aspettata che tutta l’omelia verteva su questi miei pensieri  … ma mi sono distratta un’altra volta è mi sono ricordata che nel Vangelo della samaritana non si parla solo di “sete e di acqua” , ma si parla anche di “fame e pane”.

Quindi, concludendo, davvero nel Vangelo in rito ambrosiano c’era la beatitudine che riguardava la fame e la sete di giustizia e davvero nel Vangelo in rito romano c’era la beatitudine della misericordia … La Quaresima allora, davvero è un trasfigurarsi ogni anno di più, ogni volta più profondamente …. Fino a cambiare il volto, fino a rivelarci profondamente al prossimo e … a noi stessi come “fratelli di sangue” …

Annunci
One Comment leave one →
  1. Anna (da Nicodemo) permalink
    2 marzo 2010 00:54

    oooooooooohhhhhhhh caaaaadooooo!!!!!!
    Sono scoppiata a ridere quando ho visto questa immagine perchè, effettivamente, sarà quello che avrà pensato il simpaticissimo Pietro ritornando a casa.
    Effettivamente è quello che si prova quando la “preghiera con/in/per Cristo” … chi ci da la forza per non cadere? come ce la potremo fare? Cappero … ci sono situazioni in cui mantenersi in equilibrio è davvero … “un’impresa da Dio.
    Forse dovremmo considerare che non è un normale salto con gli sci dove c’è sempre il falso aiuto delle racchette, forse dovremmo considerare questo “salto dal Tabor” come un “salto con gli sci dal TRAMPOLINO” dove, quello che fa la differenza, quello che permette di tenere “l’assetto” è LA POSIZIONE
    E’ quel tenere la posizione perfettamente concentrati … sul volto trasfigurato di luce visto.
    Se vogliamo è quel “Adamo, dove sei? … è quel stare e restare al proprio posto, quel posto che Gesù ci ha insegnato nella Sua vita da uomo.
    Stare in posizione, stare in quella posizione in cui Dio Padre e Creatore ci ha posto.
    E poi con quella posizione, dopo una corsa a perdifiato, si spicca il salto e poi si atterra elegantemente … ma sempre dentro quella posizione.
    Ecco, credo sia questo che alla domanda di Nicodemo
    E’ possibile – per l’uomo, per me, per te – diventare volto di Dio? può far rispondere:
    “Sì, è possibile, ma solo se si tiene la posizione di Gesù in noi”
    Grazie Nicodemo … questo aspetto del “salto” mica l’avevo preso in considerazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: