Skip to content

Testimoniare consapevolmente

20 gennaio 2010

Terzo giorno nella Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani

Essi però non lo riconobbero, perché i loro occhi erano come accecati.
(…)
Sei tu l’unico a Gerusalemme a non sapere quello che è successo in questi ultimi giorni?
(Lc 24, 13-19)

Crescere nella fede è un cammino complesso. Molte persone oggi, nel mondo, vivono di mille impegni, pressioni e responsabilità. Più ci circondiamo di pressanti attività, maggiore è poi la possibilità di travisare ciò che in effetti è davanti ai nostri occhi.
Come i due discepoli nel vangelo, anche noi talvolta pensiamo di conoscere che cosa è reale, e cerchiamo di spiegare la nostra vita agli altri, ma invece non siamo coscienti dell’intera verità.

Nel mondo di oggi siamo invitati a scorgere Dio anche negli eventi della vita più sorprendenti e improbabili.

Preghiera:
O Signore Gesù, buon pastore,
Tu ci vieni incontro e rimani in noi nella vita di tutti i giorni.
Ti preghiamo: donaci la grazia di essere consapevoli di tutto ciò che Tu fai per noi.
Ti chiediamo di prepararci ad essere aperti a tutto quanto Tu ci offri
e di ricondurci tutti insieme. Amen.

( preso dal sito ProUnione)

Annunci
One Comment leave one →
  1. marta permalink
    20 gennaio 2010 21:12

    “Nel mondo di oggi siamo invitati a scorgere Dio anche negli eventi della vita più sorprendenti e improbabili … e quotidiani … magari non proprio positivi.
    A volte – quando pare che tutto si accanisca contro qualcuno (càpita) – penso sia un’occasione per scorgere Dio. Come? Nel modo che tutti hanno sperimentato o potrebbero sperimentare. Arrivare a sera e dire: “Ma come ho fatto a resistere e a resistere alla rabbia?”.

    Comunque sia, dopo “aver scorto Dio anche ….” personalmente – in automatico – ci si ritrova a “far scorgere Dio anche nel …” al prossimo solo con la propria presenza che aiuta a portare il peso
    Nessun merito, è solo una cosa automatica … e poi si evita che chi è oppresso “scivoli” nello scoramento e nella disperazione.

    E siamo perfettamente “dentro” l’Unità dei cristiani, perchè portare i pesi gli uni degli altri è condivisione ed unità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: