Skip to content

Felicitudine sei

30 ottobre 2009

Felici i puri di cuore,
quelli che non hanno il cuore diviso dalle passioni,
perchè vedranno Dio.

Serafino Sarov

Serafino di Sarov 19/7/1754 - 2/1/1833

Il cuore puro è trasparente e lascia vedere la presenza di Dio in me. Purtoppo però il mio cuore spesse volte è torbido e così non lascia vedere Dio; allora la ricerca ed il progresso spirituale devono essere per me un graduale processo di purificazione del mio cuore, in modo tale da renderlo trasparante e così poter vedere Dio.

Mia gioia, Cristo è risorto

Da santiebeati.it
San Serafino di Sarov, monaco, è uno dei santi più popolari della Russia moderna. Dopo sedici anni di vita monastica nel monastero di Sarov, si ritirò da solo nella foresta, vivendo in profonda amicizia con gli animali e con ogni creatura.
Nel 1810, costretto a rientrare in monastero, continuò la sua vita di intimità con il Signore vivendo recluso nella propria cella. A 66 anni uscì definitivamente dalla sua solitudine ed iniziò ad accogliere uomini e donne che accorrevano a lui, per chiedergli consigli sulla vita spirituale.
Le parole con cui salutava quanti incontrava, “Mia gioia, Cristo è risorto”, sintetizzano la sua dottrina spirituale di uomo che nella sofferenza, nella solitudine, nella prova del deserto, ha sperimentato la gioia della fede nel Cristo vincitore della morte e di ogni dolore e sofferenza, anch’esse forme di morte.
È dall’incontro personale con il Signore che nasce la pacificazione profonda del cuore, la trasfigurazione del volto che riflette la luce divina. Non lasciò nulla di scritto. Il “Colloquio con Motovilov” riporta le memorie della conversazione tra un giovane e Serafino su temi di vita cristiana. Fu canonizzato nel 1903 dalla Chiesa Ortodossa Russa. Questo santo compare nel grande mosaico-icona della cappella Redemptoris Mater fatta realizzare in Vaticano da papa Giovanni Paolo II.

Nell’arte di purificare il cuore Serfino di Sarov è stato certamente un maestro.

Per ulteriori approfondimenti si rimanda ai seguenti links:

Il vero fine della vita cristiana è l’acquisizione dello Spirito Santo.
Quanto alla preghiera, il digiuno, le veglie, l’elemosina e ogni altra buona azione fatta in nome del Cristo, sono solo mezzi per acquistare lo Spirito Santo

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: