Skip to content

Felicitudine quattro

29 ottobre 2009

Felici quelli che hanno fame e sete della giustizia,
perchè saranno saziati

Beato Carlo Gnocchi 25/10/1902 - 28/02/1956

Beato Carlo Gnocchi 25/10/1902 - 28/02/1956

Con giustizia non si intende come dare a ciascuno il suo, ovvero quello che si merita; se fosse così il povero rimarrebbe povero, mentre il ricco avrebbe tutta la sua ricchezza.
Fare giustizia vuol dire anche fare elemosina, poichè quello che io ho (e l’altro non ha) non può essere mio ma è dell’altro, se siamo fratelli e Dio nostro unico Padre.
L’uomo giusto è colui che fa la volontà di Dio Padre, e per questo sarà saziato ed otterrà la vita piena.

L’angelo dei mutilatini

Sacerdote della diocesi di Milano, partecipò alla campagna di Russia come cappellano degli Alpini della Divisione Tridentina, vivendo la terribile tragedia della ritirata nel gennaio 1943.
Dedicò la sua vita all’assistenza dei bambini mutilati di guerra fondando una rete di collegi e di strutture per la riabilitazione.

Il card. Dionigi Tettamanzi, durante l’omelia per la la beatificazione tenutasi il 25 ottobre 2009, ha detto:
«Diventa per noi un richiamo particolarmente forte a riscoprire la fondamentale e comune vocazione alla santità. Don Carlo ha saputo coinvolgersi con dedizione entusiasta e disinteressata non solo nella vita della Chiesa, ma anche in quella della società.  Lo ha fatto coltivando con grande intelligenza e vigore l’intimo legame tra la carità e la giustizia:
una carità che “tende le mani alla giustizia”, egli diceva.
Oggi noi possiamo continuare la sua opera chiedendo alla giustizia di tendere le mani alla carità».

Per ulteriori approfondimenti si rimanda ai seguenti links:

Il giorno delle sue esequie un piccolo mutilatino lo salutò così:

«Prima ti dicevo: ciao don Carlo.
Adesso ti dico: ciao, san Carlo »

Ci sono due elementi comuni tra Don Carlo Gnocchi e fratel Luigi Bordino:

  • durante la seconda guerra mondiale hanno partecipato alla campagna di Russia e, al ritorno, hanno cambiato radicalmente la loro vita, dedicandosi completamente agli altri
  • dopo la loro morte hanno donato entrambi le cornee
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: