Skip to content

Vangelo senza confini

23 settembre 2009

Commento al Vangelo del 22 settembre 2009 (si ricorda san Pio da Petralcina).
Li mandò ad annunciare il regno di Dio e a guarire gli infermi.

+ Dal Vangelo secondo Luca (9,1-6)strada
In quel tempo, Gesù convocò i Dodici e diede loro forza e potere su tutti i demòni e di guarire le malattie. E li mandò ad annunciare il regno di Dio e a guarire gli infermi.
Disse loro: «Non prendete nulla per il viaggio, né bastone, né sacca, né pane, né denaro, e non portatevi due tuniche. In qualunque casa entriate, rimanete là, e di là poi ripartite. Quanto a coloro che non vi accolgono, uscite dalla loro città e scuotete la polvere dai vostri piedi come testimonianza contro di loro».
Allora essi uscirono e giravano di villaggio in villaggio, ovunque annunciando la buona notizia e operando guarigioni.
Parola del Signore

“Vangelo senza confini” è il tema scelto per l’ottobre missionario di quest’anno.

Guarda caso il brano di oggi parla proprio di invio, di annuncio del regno Dio a tutti, di lasciare quello che è di impedimento a questa missione; ed ancora oggi i passi degli apostoli che annunciano il Vangelo risuonano sulle strade di tutto il mondo.

Voglio ricordare uno di questi apostoli di oggi, don Ruggero Ruvoletto, del quale ho già parlato in questo post, riportando il brano di una sua intervista (si può trovare qui).

Don Ruggero, com‘è nata la sua scelta missionaria?
«È nata con la mia stessa ordinazione. È una vocazione che è cresciuta in me, sia per disponibilità personale, sia per risposta all‘invito della chiesa ad essere prete per il mondo. Accanto al vescovo Franceschi e nell‘incontro con molti missionari nella diocesi di Padova, si è accentuato il mio desiderio di condividere la fede, la vita, il tempo, il servizio.

Aggiungo che se non ci fosse stato l‘invio in missione, avrei accettato lo stesso la situazione perché comunque oggi la missione è la stessa vita della chiesa, è accogliere lo straniero, è fare un cammino educativo, è favorire la promozione umana. Non è più una questione di chilometri, spazi, oceani, culture…».

La misura dell’amore è amare senza misura
(S. Agostino)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: